Gli artisti

Angelini, Costanzo
Beck, Franz
Blaeu, Joan
Bosio, Jean-Baptiste François
Caggiano, Aurelio
Cerasoli, Luigi
D'Auria, Raffaele
Eimmart, Georg Christoph
Frauenfelder, Georg
Gemito, Vincenzo
Homann, Johann Baptist
Jaley, Louis
Lansberg, Johan Philip
Leperino, Christian
Matania, Tullia
Minucci, Pasquale
Monti, Claudio
Mortier, Pieter
Parlato, Michelangelo
Pisante, Francesco
Pizzala, Andrea
Rados, Luigi
Ricciani, Antonio
Secchi, Luigi
Studenti dell'Accademia di Belle Arti di Napoli
Tacchini, Agostino

Le opere
Gioacchino Murat re di Napoli e Sicilia

Luigi Rados

Parma, 19 ottobre 1773 - Milano, 1844

incisore a bulino e a punta secca, pittore di vedute. A Milano frequentò l'Accademia di Brera specializzandosi nell’incisione, e sperimentando tecniche quali l’acquaforte, l’acquatinta e la maniera a granito. Dal 1797 al 1801 ebbe una calcografia a Reggio Emilia, dalla quale uscirono una serie di testate con emblemi, fregi e vignette della Repubblica Cisalpina utilizzate negli atti ufficiali.