google search

Barometro a mercurio di Casella

Louis Paschal Casella - Londra (Inghilterra) - xix sec.

iscrizioni: L. Casella maker to the Admiralty ; N░2587

materiali: ottone, vetro, mogano di Cuba, mercurio

dimensioni: 4.5 - 4.5 - 94 cm (l-w-h)

categoria: meteorologia

acquisizione: acquisto - xix sec.

num inv: 8370

descrizione: Barometro a mercurio di tipo Fortin con pozzetto di diametro di 4.5 cm e tubo di diametro di 1 cm.
E' fissato ad una tavoletta, 12x108.5 cm, di legno mogano.
Ha una doppia scala di misura 26-32.5 e 67-82 con un nonio regolato da una vite micrometrica. Completano la struttura due piastrine a specchio, una struttura a snodo in ottone per una lente d'ingrandimento e un termometro a mercurio, con doppia scala Cente e Fahrt, applicato alla base della canna in ottone del barometro.

uso: Per misurare la pressione atmosferica.

funzionamento: Il barometro a mercurio di tipo Fortin misura la pressione atmosferica valutando il dislivello tra la superficie libera del mercurio all'interno della canna barometrica e la superficie libera del mercurio nella vaschetta.
La vaschetta del barometro Ŕ un cilindro di vetro il cui fondo, formato da un sacchetto di pelle di camoscio, pu˛ essere sollevato o abbassato mediante una vite girevole posta nella parte inferiore della struttura in ottone che contiene il sacco di pelle. Superiormente vi Ŕ un'apertura centrale attraverso cui passa la canna barometrica.
Per tarare lo strumento occorre agire sulla vite sino a che il livello del mercurio all'interno della tazza coincida con l'estremitÓ di una punta in avorio fissata al coperchio superiore della cilindro in vetro.
La canna barometrica Ŕ protetta da un tubo in ottone alla cui estremitÓ superiore monta una scala graduata e un un nonio azionato da un manopola esterna per misurare con precisione millimetrica l'altezza della colonna di mercurio.

stato di conservazione: ottimo

restauri:

note: Alloggiato prima nel Gabinetto meteorologico della R. Specola e poi nell'Osservatorio meteorologico, fatto costruire nel 1877 nella zona nord di Villa della Riccia, era usato come strumento campione per il barografo aneroide di Hipp.

bibliografia:

info scheda: n. 3, (Mauro Gargano, 2013-01-15)

schede precedenti: 2001 n. 41, E. Stendardo ; 1992 n. 85, V. Fiore e P. Paura