google search

Metro campione di Megele

Giuseppe Megele - Milano (Italia) - 1812 circa

iscrizioni: Metro Megele fece a Milano

materiali: acciaio

dimensioni: 100 - 4 - 0.5 cm (l-w-h)

categoria: metrologia

acquisizione: acquisto

num inv: 7064

descrizione: Metro campione in acciaio custodito in una cassetta in legno di noce nazionale.

stato di conservazione: buono

restauri:

note: Il metro è l'unità di misura di lunghezza. Charles-Maurice de Talleyrand-Périgord, detto Talleyrand, (1754–1838), l'8 maggio 1790, fece approvare dall'Assemblea Nazionale Costituente francese, il sistema unificato di pesi e misure.
Dello studio si occupò una commissione dell'Académie Royale des Sciences di Parigi, composta da prestigiosi scienziati come Jean-Charles de Borda (1733-1799), Joseph-Louis Lagrange (1736-1813), Antoine-Laurent Lavoisier (1743-1794), Mathieu Tillet (1714-1791) e il marchese di Condorcet (1743–1794), cui si aggiunsero Pierre-Simon de Laplace (1749–1827) e Gaspard Monge (1746–1818).
Come unità di misura della lunghezza fu scelta la quarantamilionesima parte del meridiano terrestre, misurato tra Dunkerque e Barcellona, cui fu dato il nome di metro. Fu quindi costruito il metro campione, che dal 1799 fu depositato al Conservatoire des Arts et Métiers di Parigi e successivamente a Sèvres.
Oggi si definisce metro la distanza percorsa dalla luce nel vuoto in 1/299792458 di secondo.

fonti d'archivio:

bibliografia:

info scheda: n. 53, (Mauro Gargano, 2012-12-19)

schede precedenti: 1992 n. 83, V. Fiore e P. Paura