google search

Orologio a pendolo di Frodsham

Charles Frodsham - Londra (Inghilterra) - 1872-1875

iscrizioni: Charles Frodsham | N° 84 Strand, London
Clock Maker | to the Queen
1359

materiali: ottone, mercurio, legno di mogano

dimensioni: 44 - 28 - 194 cm (l-w-h)

categoria: cronometria

acquisizione: acquisto - 1875 - Napoli

num inv: 1253

descrizione: Orologio fondamentale, cioè per la misura del tempo siderale, con scappamento a riposo ad ancora e ruota di ottone e con la compensazione a mercurio. Il cilindro di compensazione, detto lente, è costituito da un recipiente in acciaio riempito di mercurio che, con la sua dilatazione termica, compensa la dilatazione della verga di sospensione. Esso può essere regolato aiutandosi con un piccolo manubrio sull'asta. Un indicatore segna la correzione sul bordo graduato, da 0 a 60, della lente che termina in basso con una punta che scorre di fronte ad una scala graduata.
Il quadrante è argentato e segna i minuti; all'interno di esso ci sono i quadranti per i secondi, nella parte superiore, e per le 24 ore nella parte bassa. Inoltre sono disegnati 4 medaglioni con le scritte, a cominciare dal primo a sinistra e procedendo in senso orario:

by appointment to the Queen
Gold medal of Honour - Paris Exn
Russian gold medal 1860
Italian gold medal 1871
La prima iscrizione è relativa alla grande esposizione di Londra del 1851; nel 1855, Frodsham riceve la medaglia all'esposizione di Parigi, a Napoli partecipa all'esposizione internazionale d'industrie marittime ricevendo la medaglia d'oro di prima classe.
I due pesi della carica, sospesi mediante fili di spago, sono uno in piombo ricoperto da una lamina d'ottone e l'altro di ottone cavo riempito di pallini di piombo.

uso: Usato per misurare il tempo siderale, cioè il tempo che la Terra impiega a compiere una rotazione completa rispetto alle stelle.

stato di conservazione: ottimo

restauri:

note: Comprato da Annibale de Gasparis e installato nella sala meridiana orientale, nel 1935 fu collocato nella cabina a temperatura costante (circa 27°C) pei pendoli fondamentali fatta costruire da Luigi Carnera.

fonti d'archivio:

bibliografia:

info scheda: n. 86, (Mauro Gargano, 2013-01-15)

schede precedenti: 1992 n. 26, V. Fiore e P. Paura