18/03
14 luglio 2003

L'articolo originale è disponibile presso:
http://www.eso.org/outreach/press-rel/pr-2003/pr-18-03.html

 

Inaugurata una nuova corsia privilegiata per scoprire Ammassi di Galassie

I telescopi da Terra e dallo spazio cooperano per una ispezione del Cosmo profondo.

Riassunto

Usando il satellite dell'ESA XMM-Newton, un gruppo di astronomi cileni ed europei, ha ottenuto la più "profonda immagine a grande campo" del Cosmo nella banda X. Questa profonda immagine, una volta integrata con le osservazioni di alcuni tra i più grandi ed efficienti telescopi ottici da Terra, incluso il VLT, permetterà la scoperta di molti grandi ammassi di galassie.

Questi ultimi risultati, provenienti da un ambizioso programma di ricerca, sono estremamente promettenti e aprono la via ad una censimento minuzioso e chiaro degli ammassi di galassie nelle diverse epoche.
Confidando sulla principale tecnologia astronomica, e con un efficacia di osservazione ineguagliabile, questo progetto fornirà nuovi indizi sulla struttura e sull'evoluzione dell'Universo distante.