ESO Press Release 01/04 - 30 gennaio 2004

L'articolo originale è disponibile presso:
http://www.eso.org/outreach/press-rel/pr-2004/pr-01-04.html


Il primo telescopio ausiliare per l'interferometro VLT installato a Paranal

Un altro telescopio tecnologicamente avanzato è stato da poco installato all'Osservatorio di Paranal, nel cuore del deserto cileno di Atacama e sede del VLT ( Eso Very Large Telescope ).
Il nuovo telescopio, noto come telecopio ausiliare no. 1 (AT1), fa parte dell'interferometro VLT (VLTI). Ha uno specchio principale di 1.8 metri ed è installato in una cupola compatta. Contrariamente ai quattro telescopi giganti di 8.2 metri e, in realtà, ad ogni altro telescopio del mondo di tali dimensioni, esso può essere trasportato con un sistema del tipo di binari ferroviari sulla cima del monte Paranal.
L'AT1 invia la luce catturata dai corpi celesti ad un tunnel interferometrico sotterraneo per essere successivamente diretta al laboratorio interferometrico centrale.
Questo è il primo di quattro AT che saranno installati tra il 2004 e il2006. Tali telescopi compatti ad elevata tecnologia sono costruiti dalla compagnia AMOS a Liegi in Belgio.
Quando saranno montati in differenti configurazioni su binari, essi permetteranno al VLTI di operare con grande flessibiltà (anche quando i grandi telescopi saranno impegnati in altre osservazioni ) e di ottenere immagini estremamente precise degli oggetti celesti, con una risoluzione che equivale a vedere un astronauta sulla Luna.



Questa pagina è curata dall'Ufficio Public Outreach & Education (PO&E) dell'INAF-Osservatorio Astronomico di Capodimonte, Napoli,
per conto dell'Education and Public Relations Department dell'ESO.
Il responsabile PO&E: Maria Teresa Fulco
This page is responsability of the Public Outreach & Education (PO&E) Office of the INAF-Capodimonte Astronomical Observatory in Naples,
on behalf of the Education and Public Relations department of ESO. The PO&E Officer : Maria Teresa Fulco

Info: mtfulco@oacn.inaf.it

webmaster - maggio 2004