ESO Press Release 20/04 - 17 agosto 2004

L'articolo originale è disponibile presso:
http://www.eso.org/outreach/press-rel/pr-2004/pr-20-04.html

Quale è l'età della Via Lattea ?

Osservazioni al VLT dello spettro del berillio in stelle anziane ne danno l'epoca della nascita

Osservazioni eseguite da un gruppo internazionale di astronomi con lo spettrometro UVES al telescopio VLT dell'ESO all'Osservatorio del Paranal in Cile hanno fatto nuova luce sulla epoca pi remota della Via Lattea. Per la prima volta la misura dell'abbondanza del berillio in due stelle di un ammasso globulare (NGC 6397) - spingendo le attuali tecnologie astronomiche fino al limite - ha reso possibile lo studio della fase temporale compresa fra la formazione della prima generazione di stelle nella Via Lattea e quella dell'ammasso globulare. Tale intervallo di tempo risultato essere di 200-300 milioni di anni. L'et delle stelle in NGC 6397, determinata dai modelli di evoluzione stellare, di 13600+_800 milioni di anni. La stima attuale dell'et dell'Universo, come si deduce dalle misure della radiazione cosmica di fondo, di 13700 milioni di anni. Le nuove osservazioni, pertanto, indicano che la prima generazione di stelle nella Via Lattea si formata appena dopo la fine della "et buia" successiva al Big Bang che durata 200 milioni di anni.



Questa pagina è curata dall'Ufficio Public Outreach & Education (PO&E) dell'INAF-Osservatorio Astronomico di Capodimonte, Napoli,
per conto dell'Education and Public Relations Department dell'ESO.
Il responsabile PO&E: Maria Teresa Fulco
This page is responsability of the Public Outreach & Education (PO&E) Office of the INAF-Capodimonte Astronomical Observatory in Naples,
on behalf of the Education and Public Relations department of ESO. The PO&E Officer : Maria Teresa Fulco

Info: mtfulco@oacn.inaf.it

webmaster - settembre 2004