ESO Press Release 05/05 - 3 marzo2005

L'articolo originale è disponibile presso:
http://www.eso.org/outreach/press-rel/pr-2005/pr-05-05.html

Stelle nascoste fra oggetti candidati ad essere esopianeti

VLT trova stelle orbitanti con dimensioni di pianeti

Un gruppo internazionale di astronomi ha determinato con accurata precisione il raggio e la massa delle più piccole stelle finora conosciute, aventi un nucleo con reazioni termonucleari. Le osservazioni sono state eseguite nel marzo del 2004 con lo spettrografo multi fibra FLAMES al telescopio VLT Kueyen di 8.2 metri, presso l'Osservatorio dell'ESO al Paranal in Cile. Esse fanno parte di un vasto programma avente come scopo la misura accurata delle velocità radiali di sessanta stelle, per le quali è stata notata una diminuizione temporanea di lumonosità durante le indagini su largo campo di OGLE. Gli astronomi ritengono che la flessione osservata nella curva di luce della stella nota come OGLE-TR-122 sia causata da una compagna stellare molto piccola, la quale eclissa tale stella di tipo solare all'incirca ogni 7.3 giorni. La compagna risulta essere 96 volte più massiccia di Giove, ma più grande solo del 16%. E' la prima volta che osservazioni dirette mostrano che stelle meno massicce di un decimo della massa solare sono all'incirca della stessa grandezza dei pianeti giganti. Ciò dovrà ovviamente essere tenuto presente durante l'attuale ricerca di esopianeti orbitanti intorno ad una stella. Inoltre le osservazioni con il VLT hanno portato alla scoperta di sette nuove binarie ad eclisse, che orbitano intorno a stelle di massa inferiore a un terzo della massa solare, un vero colpo di fortuna per gli astronomi.



Questa pagina è curata dall'Ufficio Public Outreach & Education (PO&E) e dalla dott.ssa Maria Teresa Gomez dell'INAF-Osservatorio Astronomico di Capodimonte, Napoli, per conto dell'Education and Public Relations Department dell'ESO.

Il responsabile PO&E: Maria Teresa Fulco
This page is responsability of the Public Outreach & Education (PO&E) Office and of Dr. Maria Teresa Gomez of the INAF-Capodimonte Astronomical Observatory in Naples, on behalf of the Education and Public Relations department of ESO.
The PO&E Officer : Maria Teresa Fulco

Info: mtfulco@oacn.inaf.it

webmaster - gennaio 2005