ESO Press Release 07/05 - 15 marzo2005

L'articolo originale è disponibile presso:
http://www.eso.org/outreach/press-rel/pr-2005/pr-07-05.html

Una storia di due popolazioni

Il FLAMES del VLT trova indizi delle stelle più ricche di elio mai osservate finora

 

Sulla base di spettri stellari corrispondenti a più di 200 ore di tempo effettivo di esposizione con il telescopio Kueyen di 8.2 metri del VLT al Paranal, un gruppo di astronomi ha fatto un'importante scoperta su alcune stelle di Omega Centauri, ammasso globulare gigante del sud. E' stata cosa nota per un certo tempo che, contrariamente ad altri ammassi dello stesso tipo, questo ammasso stellare ospita due differenti popolazioni di stelle che ancora bruciano indrogeno nella loro zona centrale. Una delle due popolazioni, per un quarto delle sue stelle, è più blu dell'altra. Usando lo spettrografo multi-oggetto FLAMES che è particolarmente adatto a questo tipo di lavoro, gli astronomi hanno trovato che le stelle più blu contengono più elementi pesanti di quelle della popolazione più rossa. Ciò era esattamente l'opposto di quello che ci si aspettava, e gli scienziati sono giunti alla conclusione che le stelle più blu abbiano un eccesso di elio superiore al 50%. Esse sono infatti in assoluto le stelle più ricche di elio mai trovate. Ma perche è cosi? Il gruppo di astronomi suggerisce che questo enigma possa essere spiegato nel modo seguente. Innanzitutto si è prodotta una grande esplosione in cui si sono formate tutte le stelle di popolazione rossa. Come tutte le stelle normalmente fanno, esse hanno trasformato idrogeno in elio tramite reazioni termonucleari. Alcune di esse, con masse 10-12 volte maggiori del Sole, ben presto sono esplose come supernovae, arricchendo così di elio il mezzo interstellare nell'ammasso globulare. Successivamente, da questo mezzo arricchito di elio, si sono formate le stelle di popolazione blu. Questa inattesa scoperta fornisce nuovi importanti indizi di come si possano formare le stelle nei sistemi stellari più grandi.



Questa pagina è curata dall'Ufficio Public Outreach & Education (PO&E) e dalla dott.ssa Maria Teresa Gomez dell'INAF-Osservatorio Astronomico di Capodimonte, Napoli, per conto dell'Education and Public Relations Department dell'ESO.

Il responsabile PO&E: Maria Teresa Fulco
This page is responsability of the Public Outreach & Education (PO&E) Office and of Dr. Maria Teresa Gomez of the INAF-Capodimonte Astronomical Observatory in Naples, on behalf of the Education and Public Relations department of ESO.
The PO&E Officer : Maria Teresa Fulco

Info: mtfulco@oacn.inaf.it

webmaster - gennaio 2005