ESO Press Release 08/05 - 22 marzo2005

L'articolo originale è disponibile presso:
http://www.eso.org/outreach/press-rel/pr-2005/pr-08-05.html

Uno zoo stellare giovane ed esotico.

I telescopi dell' ESO scoprono un super ammasso di stelle nella Via Lattea


 

I super ammassi stellari sono gruppi di centinaia di migliaia di stelle molto giovani raggruppate in un volume incredibilmente piccolo. Essi rappresentano l'ambiente più eccezionale in cui si possono formare stelle e pianeti. Finora era nota l'esistenza di super ammassi stellari molto lontani, per la maggior parte in coppie o gruppi di galassie interagenti. Adesso, invece, un gruppo di astronomi europei, adoperando i telescopi dell'ESO, ha scoperto un tale enorme oggetto all'interno della nostra Galassia, la Via Lattea, anche se non proprio, nelle nostre vicinanze. La nuova struttura recentemente scoperta è nascosta dietro una grande nube di polvere e gas ed è questa la ragione per cui la sua vera natura è stata tanto a lungo ignorata. Essa è nota come Westerlund 1 ed è migliaia di volte più vicina di ogni altro super ammasso noto fino ad ora. E' sufficientemente vicino perchè gli astronomi possano ora studiare in dettaglio la sua struttura. Westerlund 1 contiene centinaia di stelle molto massicce, alcune brillanti quanto 1 milione di stelle quale il sole e alcune duemila volte più grandi del Sole ( grandi quanto l'area dell'orbita di Saturno!) Viceversa se il Sole si trovasse nel centro di tale eccezionale ammasso, il nostro cielo sarebbe pieno di centinaia di stelle di luminosità pari alla luna piena. Westerlund 1 è un laboratorio pressochè unico per gli studi avanzati di fisica stellare e potrà aiutare gli astronomi a capire come vivono e muoiono le stelle più massicce della nostra Galassia. Dalle osservazioni astronomiche si ricava che tale eccezionale ammasso probabilmente contiene non meno di centomila volte la massa del Sole laddove le sue stelle sono concetrate in una regione di estensione inferiore a 6 anni luce. Westerlund 1 appare pertanto essere il più massiccio ammasso giovane compatto mai prima identificato nella Via Lattea



Questa pagina è curata dall'Ufficio Public Outreach & Education (PO&E) e dalla dott.ssa Maria Teresa Gomez dell'INAF-Osservatorio Astronomico di Capodimonte, Napoli, per conto dell'Education and Public Relations Department dell'ESO.

Il responsabile PO&E: Maria Teresa Fulco
This page is responsability of the Public Outreach & Education (PO&E) Office and of Dr. Maria Teresa Gomez of the INAF-Capodimonte Astronomical Observatory in Naples, on behalf of the Education and Public Relations department of ESO.
The PO&E Officer : Maria Teresa Fulco

Info: mtfulco@oacn.inaf.it

webmaster - gennaio 2005